Spedizione gratuita da 99€

Gli Stivali dei… Motociclisti Famosi

- Categorie : Abbigliamento Moto
star
star
star
star
star

Stivali_Motogp

Casco, tuta, guanti e stivali: a vederli completamente equipaggiati, i campioni delle due ruote sembrano davvero la risposta moderna agli antichi cavalieri. E se il posto del cavallo è stato occupato da moto sempre più aggressive e tecnicamente perfette, l’armatura si è evoluta pezzo per pezzo senza perdere la sua importanza centrale per la sicurezza di chi la indossa.

In particolare, piedi, caviglie e gambe hanno bisogno di protezione e sostegno contro urti, abrasioni, contraccolpi, vibrazioni, distorsioni e così via, senza dimenticare che, nel malaugurato caso di incidenti, la giusta calzatura può davvero fare la differenza e limitare non poco i danni.

È per questo che le grandi firme dell’abbigliamento moto sperimentano costantemente nuove soluzioni in fatto di materiali e design in modo da assicurare il meglio per la sicurezza dei piedi dei grandi campioni. Perché, allora, non ispirarsi alle scelte dei motociclisti famosi per individuare gli stivali da moto che fanno per noi e concederci, così, calzature da campione, comode, sicure e dal design accattivante e grintoso?

Dalla MotoGP alla Superbike: scelte da campioni

Guardando alla MotoGP, il panorama si presenta variegato. Gli stivali di Andrea Dovizioso sono da tempo firmati Sidi: ad incontrare le preferenze del pilota Ducati è soprattuto la linea Vortice della Sidi, con modelli contraddistinti dai componenti sostituibili, dal tallone shock absorbing, dalle travi di supporto per la caviglia e da un look aggressivo quanto basta.

Non mancano, poi, i centauri del MotoGP che hanno scelto di affidarsi ad Alpinestars per i propri stivali. Qualche esempio?

Il duo del team Repsol Honda, Gli stivali di Marc Marquez e gli stivali di Daniel Pedrosa, e così pure gli stivali di Eugene Laverty sono Alpinestar.

La rivalità sportiva dei due super piloti Yamaha si riflette anche sul piano delle calzature: se gli stivali di Jorge Lorenzo sono stivali Alpinestars, gli stivali di Valentino Rossi sono Dainese, così come a quelli del ducatista Andrea Iannone.

Le due firme si ritrovano anche nell’ambito della Superbike: in gara Max Biagi (quando correva) e Tom Sykes calzano stivali da moto Dainese, mentre optano per Alpinestars Jonathan Rea e Chaz Davies.

Ma non è finita qui: a firmare gli stivali di Marco Melandri è da tempo XPD, marchio che propone scarpe e stivali da moto all’ultimo grido sul fronte di design e sicurezza. Per esempio, gli stivali XPD VR6 sono in microfibra traforata, con plantare progettato per garantire al piede il massimo del comfort e componenti flessibili e anti-abrasione.

Per chi preferisce le scarpe, le XPD X-Zero R si segnalano per i rinforzi in poliuretano su punta, malleoli e tallone, quest’ultimo disegnato per favorire il posizionamento del piede sulla pedana.

Calzature che fanno la differenza anche per il motocross

Come regolarsi sul fronte del motocross, la declinazione forse più adrenalinica degli sport sulle due ruote?

Qui sicurezza e protezione sono quanto mai le basi necessarie per poter godersi soltanto il lato entusiasmante del motocross. Anche in questo caso può essere utile dalle scelte non di un campione, ma del campione tra i campioni, Antonio Cairoli. Il centauro che ha fatto man bassa di titoli tra i tornei MX2 e MXGP affida le sue perfomance ai massimi livelli a SIDI, casa che sul fronte del motocross spicca per l’avanzata ricerca che sta dietro ogni modello realizzato.

I SIDI Crossfire 2 Srs sono rinforzati sulla punta, regolabili, soprattutto sul polpaccio, altamente flessibili e con un gran numero di parti sostituibili, tra cui il gambale senza cuciture assemblato tramite viti. E se il sette volte campione mondiale Antonio Cairoli sceglie stivali da moto SIDI per le sue prove mozzafiato, pare proprio che anche agli appassionati di motocross convenga guardare in questa direzione: magari non saranno le calzature a trasformarvi in autentici fuoriclasse, ma vi aiuteranno a provare la sicurezza e le emozioni di chi si cimenta sui circuiti più blasonati. Pronti a scendere in pista?

Effettua il login per valutare questo articolo

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)